19.45
“Sconvolgenti criticità” nel settore della sicurezza e salute dei militari “in Italia e all’estero, che hanno contribuito a morti e malattie”. Così la Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito nella relazione finale.Nel mirino il “negazionismo” dei vertici militari e gli “assordanti silenzi” del governo. Gli esperti ascoltati riconoscono il nesso tra esposizione all’uranio impoverito e tumori.
Accuse, “inaccettabili”, respinte dallo Stato Saggiore della Difesa: “Mai usato munizionamento contenente uranio”.