Si finge ferito ed inventa la storia di un”aggressione per rapinare il suo soccorritore, cliente di un locale situato nella via Gioberti a Torino.Si tratta di un egiziano di 38 anni, che nella notte di martedì scorso ha puntato la sua vittima e preparato la trappola in cui tentare di farla cadere. Lo straniero, presentatosi scalzo nel sopra menzionato locale per rendere più credibile la sua storia, ha chiesto aiuto ad un italiano di 55 anni. Secondo la versione fornita all”ignaro avventore, l”uomo era appena stato rapinato ed aveva necessità di raggiungere una caserma di polizia per sporgere denuncia.Mosso a compassione, il 55enne avrebbe acconsentito a dare un passaggio allo sfortunato straniero. Appena messa in moto l”auto, tuttavia, quest”ultimo avrebbe tentato immediatamente di rapinare l”italiano cercando di sottrargli con la forza un borsello. Immediata però la reazione della vittima che, per nulla intenzionata a lasciarsi sopraffare, ha estratto una matita dalla tasca ed ha cercato di conficcarla nel volto dell”aggressore.Da lì si sarebbe poi originata una rissa, col 55enne spinto a terra fuori dall”auto ed il suo aggressore sopra di lui a cercare ancora di portargli via il borsello. Avendo assistito alla scena, altri avventori del locale hanno chiamato immediatamente il 112, ed in breve tempo è giunta sul posto una volante. Gli agenti hanno posto fine alle violenze dell”egiziano facendo scattare le manette ai suoi polsi. Per lui l”arresto con la contestazione del reato di tentata rapina.