Stiga, Fiom: “No a un referendum bis”

CASTELFRANCO – “I lavoratori si sono già espressi e hanno bocciato l’intesa sulle deroghe al Decreto Dignità” così la FIOM CGIL di Treviso stoppa la proposta di un referendum bis che incalza in questi giorni alla Stiga di Castelfranco. L’azienda del settore del gardening si è vista imbrigliata dentro i nuovi tetti previsti dalla nuova normativa sui contratti a termine.