Spray al peperoncino contro le aggressioni, a Treviso le donne a lezione


TREVISO. Non solo cultura e sensibilizzazione, ma anche un corso per utilizzare lo spray “al peperoncino”. Tra le molte iniziative promosse nella Marca in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che ricorre oggi, tra le più particolari c’è quella dell’associazione Vbi Club di Treviso. Il gruppo, da tempo in campo per la lotta alla violenza di genere, ha programmato per mercoledì 28 una speciale lezione a palazzo Rinaldi (ore 20.30), aperta a tutti, uomini compresi, per spiegare l’utilizzo dello spray Oc, lo spray al peperoncino in grado di rendere inerte eventuali aggressori.

«Scopo è di informare il maggior numero di persone sull’utilizzo della sostanza, compresi gli uomini» spiega Nicoletta Bettiol, presidente di Vbi, «avere a portata di mano lo spray Oc, saperlo usare ed essere determinati a proteggerci, è importantissimo».
Ma in Vbi non si vuol sentire parlare di “donne supereroe”. «Non siamo delle Rambo, vogliamo però che ognuna abbia la consapevolezza di essere in grado di difendersi in ogni momento, fuori e dentro casa, luogo dove purtroppo ancora oggi la donna subisce violenze e non ha il coraggio di reagire» aggiunge Bettiol, «come Vbi crediamo che la reale parità di genere si ottenga lavorando su sé stesse, tutto l’anno».

Messaggi, quelli che arrivano dall’associazione, rilanciati in città anche ieri: alle 13, di fronte al liceo Duca degli Abruzzi, Spazio Donna Treviso e studenti hanno dato vita ad un flash mob contro la violenza di genere. Presenti oltre all’assessore Silvia Nizzetto, l’ex assessore Liana Manfio e la preside Antonia Piva, che hanno lanciato lo slogan #primaciseitu.
Oggi, invece i Comuni dell’asse Terraglio daranno vita alla “Staffetta contro la violenza sulle donne”. Una doppia camminata (partenza alle 9. 30 da Frescada e alle 11 da Marocco) che all’arrivo in piazza a Mogliano prevede una serie di performance . Alle 11 sosta al parco Arcobaleno per l’inaugurazione della panchina tinta di rosso, simbolo della giornata.
Alle 19 in città, in piazza dei Signori le donne di Rete al Femminile, ma anche le associazioni Moica e Abbracci Gratis, saranno presenti con una candela in mano.