16.02
Gli ispettori dell’organizzazione per la proibizione delle armi chimiche sono partiti da Damasco per dirigersi verso Duma, dove si trova il sito del presunto attacco chimico del 7 aprile. Lo ha reso noto il ministero Esteri russo.
“Ci aspettiamo un’indagine imparziale su ciò che è successo e la rapida presentazione di una relazione oggettiva”, la richiesta di Mosca, secondo quanto riporta l’agenzia russa Interfax. La squadra Opac è stata bloccata per 7 giorni. Ritardo “inaccettabile” per il ministero degli Esteri russo.