Scuola, i maestri licenziati digiunano e la fedeli li prende in giro

Vogliamo sorvolare sulla contraddizione di un Paese in cui un maestro deve essere laureato e un ministro può non esserlo. Di certo è intollerabile che, a una settimana dalla denuncia di Libero sui «20.000 maestri licenziati», come allora titolavamo (e rischiano di essere ancora di più), le bocce sia