Rotta balcanica, oltre 10mila migranti verso l’Italia

Sono oltre diecimila i migranti e i rifugiati che stanno ripercorrendo la via dei Balcani. Con la chiusura dell’Ungheria di Orban, ora la nuova rotta scorre più a ovest, con la Bosnia-Erzegovina divenuta il nuovo crocevia. E dopo aver attraversato la Croazia e la Slovenia, l’Italia con Trieste è a un passo.In particolare, è la Bosnia-Erzegovina che si trova ad affrontare una situazione di vera emergenza. Come riporta il Fatto Quotidiano, prima sono arrivati gli uomini, poi dalla scorsa primavera si sono messe in cammino anche le famiglie, con donne e bambini. Da maggio a luglio sono arrivati almeno settemila migranti e richiedenti asilo e da allora il flusso ha raggiunto i duemila arrivi al mese. Le stime sulle attuali presenze, che includono solo chi è stato registrato, superano le diecimila persone.Preso d’assalto soprattutto il confine con la Croazia, la porta per l’Europa. Lì si fermano migranti e rifugiati in attesa di proseguire il loro viaggio. La meta per la maggior parte di loro è Trieste, punto di transito per cercare di raggiungere il Nord Europa.