12.16
Trenta giorni di prognosi al vicepreside di un istituto superiore di primo grado a Foggia per le percosse subite dal padre di un alunno rimproverato.
Il genitore si è scagliato come una furia contro il professore sferrandogli un pugno al volto e all’addome. Il vicepreside non ha reagito.
L’uomo non aveva richiesto alcun colloquio per chiedere spiegazioni sul rimprovero che era stato fatto dal docente al figlio perché “spingeva e rischiava di far cadere le compagne in fila davanti a lui”