Treviso. Copma non rinuncia alla gestione del servizio e non libera i suoi 250 dipendenti La nuova incaricata, Manutencoop, costretta a “reclutare” su base volontaria