23.25
Il presidente destituito della Catalogna, l’indipendentista Puigdemont, ha detto che non vi è “nessun altro candidato possibile” alla testa della regione autonoma al di fuori di se stesso, anche se non è potuto essere eletto perché avrebbe rischiato l’arresto.
“Non c’è nessuna combinazione aritmetica possibile” all’interno del parlamento regionale dove gli indipendentisti, pur se divisi, hanno la maggioranza assoluta. Puigdemont ha diffusdo un video in cui fa un appello all’unità degli indipendentisti.