Possagno: intervento ATS in notturna per la sostituzione di una condotta adduttrice della Comunità Montana del Grappa.

Avrà luogo nella nottata fra martedì 3 e mercoledì 4 agosto l’intervento per la sostituzione di una parte della condotta adduttrice della Comunità montana del Grappa, in zona Possagno.

Ats ha deciso di procedere con questo importante cantiere nelle ore notturne per creare meno disagio possibile agli utenti. La condotta verrà chiusa dalle ore 22:00 di martedì 3 agosto, mentre l’effettiva interruzione del servizio idropotabile alle utenze, vista l’autonomia dei vari serbatoi interessati, è prevista nella nottata di mercoledì 4 agosto, da l’una e fino alle 6:00.

L’interruzione del servizio riguarderà i comuni di Pieve del Grappa (principalmente località Crespano), Borso del Grappa, San Zenone degli Ezzelini (territorio a nord della Strada Bassanese, località Liedolo, Mezzociel e Sopracastello) e Mussolente (zona di via Piana D’Oriente), gestiti da Ats; a questi si aggiunge Romano d’Ezzelino, gestito da Etra.

Gli utenti sono stati avvisati tramite sms, ATS App ed e-mail. L’azienda, inoltre, ha provveduto ad affiggere i cartelli nei vari comuni interessati. È possibile contattare il Servizio clienti al numero verde 800.800.882, gratuito da rete fissa e mobile e attivo nel seguente orario: da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 17.30, venerdì dalle 8.30 alle 12.00.

Vista l’estensione territoriale della possibile interruzione idrica, abbiamo provveduto a effettuare questo importante intervento in notturna – spiega il presidente di Ats, Fabio VettoriTale lavoro fa parte del piano dell’azienda per il miglioramento del servizio di approvvigionamento idrico dei territori serviti da questa condotta e per evitare che si ripetano rotture importanti come quelle avvenute lo scorso 21 marzo”.

La condotta della Comunità montana del Grappa è stata realizzata circa quarant’anni fa. È già stata oggetto di una riparazione importante nel 2020. Il 21 marzo 2021 vi è stato un cedimento improvviso della tubazione che ha portato alla mancanza d’acqua in otto comuni. Nei giorni seguenti, tale infrastruttura è stata oggetto di un’intensa attività di studio e monitoraggio.

Come già comunicato ai sindaci interessati successivamente a quanto accaduto, Ats ha deciso di procedere da un lato con la sostituzione di tratti di condotta particolarmente ammalorati (come quello a Possagno), dall’altro con un’accelerazione all’iter procedurale e costruttivo di un nuovo serbatoio di accumulo in località Gizia in comune di Pieve del Grappa, così da poter regolarizzare la pressione di erogazione e fornire l’eventuale autonomia necessaria al territorio in caso di future e improvvise rotture.