Un uomo è stato arrestato oggi dai carabinieri a Palma Campania, in provincia di Napoli, con l'accusa di aver minacciato una ragazzina di appena 14 anni allo scopo di farsi inviare video a sfondo erotico attraverso internet.Come scrive il quotidiano partenopeo Il Mattino, il giovane e la minore avrebbero instaurato una relazione via web dopo essersi conosciuti online. Quindi il ragazzo avrebbe indotto la fidanzatina a mandargli video e foto osé sotto la minaccia di lasciarla e poi di diffondere questo materiale. Non solo: un video sarebbe anche finito in rete, fatto circolare attraverso la popolare applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp.Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti a scoperchiare inizialmente il caso sarebbero stati i genitori, accortisi di un comportamento sempre più chiuso verso il mondo da parte della figlia. Quindi la denuncia ai carabinieri, che in breve tempo sono risaliti al ragazzo autore delle minacce.Il gip di Napoli ha quindi emesso un'ordinanza di custodia cautelare, subito eseguita dai militari dell'Arma in forza alla compagnia di Nola. Secondo gli inquirenti contro il ragazzo ci sarebbe un "grave quadro accusatorio", con l'ipotesi di un'accusa per pornografia minorile continua ed aggravata.Il giovane arrestato, che è incensurato, è attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale del capoluogo campano.