15.19
Pur valutando positivamente la procedura scelta dal Ministero dei Beni e attività culturali e del turismo, il Consiglio di Stato avrebbe tuttavia rimesso in discussione la parte in cui si apre alla nomina di direttori stranieri. Questa in sintesi la sentenza su un ricorso presentato nei mesi scorsi.
“Davvero difficile fare riforme in Italia. Dopo 16 decisioni del Tar e 6 del Consiglio di Stato, questo cambia linea e rimette la decisione sugli stranieri alla plenaria. Cosa penseranno nel mondo?”, scrive il ministro Franceschini,