Minore non protetta,condanna per Italia

14.04
La Corte di Strasburgo ha condannato l’Italia per non avere protetto adeguatamente una minore di 15 anni con problemi di droga e disordini psichici dal cadere in una rete di prostituzione minorile. “Le autorità non hanno agito con la necessaria scrupolosità senza prendere tutte le misure efficaci per prevenire gli abusi”,sottolinea la Corte europea dei diritti umani,accogliendo il ricorso della quindicenne.
La minore sarà risarcita dall’Italia con 30 mila euro e 10 mila per le spese