Villorba, auto circondata da un gruppo di stranieri di fronte all’ingresso. Zanata: «Dietro alla manovalanza c’è altro»