“Più che un leghista, Luca Traini forse è un nazionalista. Di sicuro, un pirla”. Intervistato dal Fatto quotidiano, Umberto Bossi condanna la violenza di Macerata (“Senza se e senza ma”) e soprattutto mette in guardia Matteo Salvini: se il leader della Lega continuerà a soffiare sul fuoco del clima