12.13
Lo studente universitario di Matematica, indagato dalla procura di Milano per l’attacco informatico alla piattaforma Rousseau del M5S, avrebbe violato solo la “parte tecnica”, ma non avrebbe acquisito dati o informazioni sensibili. “L’ho fatto per testare la vulnerabilità,non avevo fini o motivazioni politiche”, ha detto il giovane agli investigatori.
“Ringrazio le forze di polizia, ma ora vogliamo sapere chi sono i mandanti politici”, dice il candidato premier del M5S Di Maio.