M5S,hacker:volevo testare vulnerabilità

12.13
Lo studente universitario di Matematica, indagato dalla procura di Milano per l’attacco informatico alla piattaforma Rousseau del M5S, avrebbe violato solo la “parte tecnica”, ma non avrebbe acquisito dati o informazioni sensibili. “L’ho fatto per testare la vulnerabilità,non avevo fini o motivazioni politiche”, ha detto il giovane agli investigatori.
“Ringrazio le forze di polizia, ma ora vogliamo sapere chi sono i mandanti politici”, dice il candidato premier del M5S Di Maio.