Fa già discutere l'ultima invenzione di Amazon che ha brevettato un braccialetto elettronico in grado di controllare meglio la merce e i dipendenti.Lo strumento, infatti, registra ogni movimento, monitorando passo passo dove vengono messe le mani, e vibra per guidare i dipendenti nella giusta direzione. Secondo quanto scrive GeekWire dopo aver visionato il prototipo, quando viene effettuato un ordine, i dettagli vengono immediatamente trasmessi al braccialetto del dipendente, che riceverà quindi le istruzioni per avviare la spedizione nel minor tempo possibile. Così però la società di Jeff Bezos potrà sorvegliare i propri lavoratori in ogni istante, in nome di un'efficienza portata forse all'estremo.[[fotonocrop 1489527]]Una proposta che ha già scatenato polemiche. "In Italia c è una legge e le cose che si possono fare sono quelle ammesse dalla legge", taglia corto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, "Sul tema dei controlli la legge prevede che per avere determinate autorizzazioni ci debba essere un accordo con i sindacati e le autorità competenti. Non valuto nel merito nulla, ma in Italia la legge si applica e si rispetta. Vale per Amazon come per tutti gli altri"."Uomini o schiavi?", dice poi Matteo Salvini su Twitter, "Voglio restituire dignità al lavoro, alcune multinazionali sfruttano, spremono e poi rottamano. Basta!". "Ecco i risultati della globalizzazione incontrollata: lavoratori ridotti a schiavi e costretti a lavorare come fossero in carcere da aziende multinazionali senza scrupoli", aggiunge Giorgia Meloni, "Questo non è il nostro modello di sviluppo, questo non è il modello di società che vogliamo. Difendere il lavoro sarà una priorità di FdI al governo". E in serata sul tema è intervenuto anche il premier Gentiloni: "È facile declamare sui temi del lavoro, ma la sfida è il lavoro di qualità e non il lavoro con il braccialetto"