Lodi, si aggira con la maglietta di Hitler: fermato dalla Digos

Un uomo, che indossava una maglietta raffigurante Adolf Hitler, è stato fermato da alcuni agenti della Digos a Lodi, presso corso Roma, durante la mattinata di oggi. Il protagonista di questa storia avrebbe anche ammesso, senza troppe remore, di essere un simpatizzante neofascista.Come raccontato da Dagospia, che ha ripreso qui un articolo de IlGiorno, il cinquantacinquenne ha dichiarato di aver acquistato la maglietta in questione a Predappio, qualche settimana fa. Un indumento che non proverebbe però un’appartenenza specifica a movimenti estremisti, considerato che l’uomo ci ha tenuto a sottolineare di non far parte di formazioni politiche ispirate da ideologie di estrema destra. Prima di essere rimandato a casa, al residente lodigiano è stato chiesto di indossare la maglietta attenzionata al contrario, in modo che venisse oscurato il volto del dittatore nazista.La vicenda potrebbe avere qualche strascico. Le fonti del diritto italiane non sembrerebbero condannare il reato di passeggiare per strada avendo addosso una maglietta inneggiante a o raffigurante Adolf Hitler. Tuttavia, stando a quanto appreso sul portale citato, la Questura, in seguito a questo episodio, ha optato per vagliare la posizione giuridica dell’interessato.