Alessandra Mussolini si sfoga a "Non è l'Arena" di Massimo Giletti. Al centro del dibattito ci sono i fatti di Macerata con la sparatoria di Luca Traini e l'omicidio di Pamela. La parlamentare, ospite in studio, ha messo nel mirino chi ha usato quei cori durante la manifestazione fascista per infangare la memoria delle foibe: "Il giorno della memoria delle foibe vanno a fare una manifestazione sul fascismo a Macerata, facendo dei cori…". Ma a questo punto interviene nella discussione Pippo Civati di Liberi e Uguali che torna sul corteo di Macerata: "Siamo andati lì perché c'era un fascista che ha sparato". La Mussolini ribatte e mette nel mirino proprio l'esponente di Leu: "Voi non siete antifascisti, voi siete anti-italiani. Quegli immigrati clandestini hanno ammazzato una donna, l'Italia è il Paese in Europa che ne accoglie di più e voi manifestate contro il fascismo? Vergognatevi!". Poi, dopo l'intervento di Giletti, in studio è tornato il "sereno" e il programma è andato avanti.