Treviso. I sindacati replicano a Unindustria e al responsabile risorse umane di Bricoman. «Macché giovani svogliati, qui il posto resta un valore: servono qualità e tutele»