La Juventus di Massimiliano Allegri vince soffrendo contro il Cagliari di Rolando Maran, davanti al pubblico di casa, e lo fa al termine di un match comunque equilibrato fino alla fine, con gli ospiti in partita fino al 90′. I bianconeri hanno ottenuto tre punti grazie alla rete di Paulo Dybala, dopo soli 44 secondi, all’autorete di Bradaric, con in mezzo il pareggio siglato dal brasiliano Joao Pedro e a Cuadrado che ha chiuso la pratica a tre dal novantesimo. L’arbitro non ha concesso due rigori, uno per parte, per i falli di mano di Benatia e Bradaric: anche dopo il consulto del Var, però, in entrambi i casi, ha confermato la sua scelta iniziale. Con questo successo la Juventus sale addirittura a quota 31 punti in undici giornate, frutto di dieci vittorie e un solo pareggio, il Cagliari invece resta fermo a quota 13, ma conferma di essere una squadra quadrata e molto tosta da superare.La Juventus parte fortissimo nel primo tempo e passa subito in vantaggio con Dybala che dopo 44 secondi la mette in rete di destro. La rete viene convalidata dopo il consulto del Var per la posizione di partenza della Joya. Ronaldo viene murato al 10′ e al 17′ il Cagliari chiede il rigore per il fallo di mano di Benatia ma dopo aver consultato il Var l’arbitro propende per il calcio d’angolo. Al 19′ Szczesny è super sul tiro ravvicinato di Pavoletti e al 36′ i sardi pareggiano con Joao Pedro che controlla bene in area e batte il numero uno della Juventus con un bel destro. Passano solo due minuti e la Juventus ripassa in vantaggio con l’autorete di Bradaric che devia in rete sul cross di Douglas Costa. I bianconeri al 42′ reclamano il rigore per un fallo di mano di Bradaric ma l’arbitro non asseconda le richieste dopo aver consultato il Var. In pieno recupero Cristiano Ronaldo colpisce un palo con un sinistro e si chiude il primo tempo.Nella ripresa continua il forcing della Juventus con Cristiano Ronaldo che impensierisce Cragno al 56′ ma è in fuorigioco. Al 69′ Srna la mette bene in mezzo per Pavoletti ma Szczesny anticipa tutti e sventa la minaccia. CR7 stampa sulla barriera una punizione al 73′ e ancora Srna all’82’ la mette tesa in mezzo con Bonucci che sbroglia la matassa. Bentancur all’84’ la calcia alta e all’86’ Pavoletti sfiora il gol del 2-2 ma in scivolata Benatia lo anticipa in maniera favolosa. Cuadrado all’87’ la chiude definitivamente con il gol del 3-1 con il colombiano che l’appoggia a porta sguarnita sull’assist di CR7.Il tabellinoJuventus: Szczesny; João Cancelo, Bonucci, Benatia, De Sciglio; Bentancur, Pjanić (70′ Alex Sandro) Matuidi (82′ Barzagli); Douglas Costa (46′ Cuadrado), Cristiano Ronaldo, DybalaCagliari: Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Padoin (80′ Sau); Ionita (67′ Faragò) , Bradarić (56′ Cigarini), Barella; L.Castro; João Pedro, PavolettiReti: 1′ Dybala (J), 36′ Joao Pedro (C), 38′ aut Bradaric (J), 87′ Cuadrado (J)