La fabbrica del nero è il governo

Le inchieste giornalistiche e forse quelle giudiziarie ci diranno presto se è vero oppure no che l’azienda della famiglia Di Maio ha giocato in modo birichino con il lavoro nero anche negli anni in cui socio al cinquanta per cento della società oggi sotto accusa era proprio l’attuale ministro del La