Juventus-Napoli, la partita pazza: vincono 4-3 i bianconeri al 92′

Partita spettacolare, ricca di gol e di emozioni all’Allianz Stadium tra la Juventus di Maurizio Sarri, con oggi in panchina il vice Giovanni Martusciello, e il Napoli di Carlo Ancelotti. La sfida di oggi, come Fiorentina-Napoli di settimana scorsa, ha regalato tante occasioni e diverse reti ma quello che è accaduto in casa dei bianconeri è qualcosa di incredibile e clamoroso. La Vecchia Signora va avanti 3-0 tra il 16′ e il 62′, con Danilo, l’ex Higuain e CR7, il Napoli però ha un gran cuore e rimonta fino al 3-3 grazie a Manolas, Lozano e Di Lorenzo che pareggiano i conti tra il 66′ e l’81’. Quando tutto sembra far pensare al pareggio ecco la clamorosa autorete di chi non ti aspetti: Kalidou Koulibaly che regala tre punti d’oro alla Juventus. La prova di questa sera è stata importante per capire le reali ambizioni del Napoli che dovrà registrare la difesa per competere con i campioni d’Italia in carica: 7 gol subiti in due giornate sono un po’ troppe per una squadra che vuole vincere lo Scudetto. La Vecchia Signora, invece, sale a quota 6 punti e a punteggio pieno attenderà domani il risultato del derby di Roma e quello dell’Inter che giocherà a Cagliari.Cristiano Ronaldo si fa vedere subito al 4′ con un tiro mancino ben controllato da Meret. Alla sfiora il gol con un gran tiro al 14′ ma Szczesny gli dice no con un grandissimo intervento. Si fa male De Sciglio al 15′ ed entra al suo posto Danilo che ci mette pochi secondi a bagnare il suo esordio con gol. Douglas Costa parte in contropiede e serve l’ex City che batte Meret per l’1-0. Passano pochi minuti e la Juventus raddoppia con Higuain che si gira su se stesso, salta Koulibaly e buca per la seconda volta Meret. Il Napoli tenta una reazione ma è la Juventus a mangiarsi il 3-0 con Khedira che non riesce a battere il portiere azzurro su assist di Higuain. Khedira prova il tiro da fuori al 33′ ma colpisce una clamorosa traversa e la prima frazione si chiude con gli azzurri che tentano di pareggiare con Insigne che calcia alle stelle.Nella ripresa Ancelotti inserisce il neo arrivo Lozano per Insigne e il Napoli si fa più intraprendente con Zielinski e Mertens che tra il 51′ e il 52′ non trovano la porta. Mertens impegna Szczesny al 55′ che la mette in angolo e al 62′ la Juventus cala il tris con CR7 che batte Meret su assist di Douglas Costa: primo gol in stagione per il portoghese. Al 66′ il Napoli accorcia con Manolas, altro gol all’esordio, e convalidato dal Var. Passano due minuti e anche Lozano bagna il suo esordio con gol su assist di Zielinski. Al 69′ Douglas Costa colpisce una traversa clamorosa e un minuto dopo per poco Szczesny non combina una pasticcio non trattenendo un tiro di Fabian Ruiz: sulla ribattuta Mertens non è lesto a fare il 3-3. All’81’ però il Napoli arriva al pareggio con Di Lorenzo che insacca sulla punizione calciata da Callejon. Douglas Costa si mangia il 4-3 al 90′ che arriva al 92′ con l’autorete clamorosa di Koulibaly che nel rinviare la punizione calciata da Dybala segna nella sua porta. Il tabellinoJuventus: Szczesny; De Sciglio, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain (76′ Dybala), Cristiano RonaldoNapoli: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam (46′ Mario Rui); Allan (74′ Elmas), Zielinski; Callejón, Fabián Ruiz, L.Insigne (46′ Lozano); MertensReti: 16′ Danilo (J), 19′ Higuain (J), 62′ Cristiano Ronaldo (J), 66′ Manolas (N), 68′ Lozano (N), 81′ Di Lorenzo (N), 92′ aut Koulibaly (J)

(c) La Voce di Treviso è un progetto di TermoPix Testata telematica
non soggetta all’obbligo di registrazione (art. 3-bis L. 16 luglio 2012, 103
in materia di semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni.
Contatti: [email protected] - Piazza Trentin (TV).

.

.

.

.