Istat: in Italia povertà e ritardo Sud

12.57
Nel 2016 in Italia il 12,1% degli individui vive in condizioni di grave deprivazione (11,5% nel 2015), oltre un quarto risiede in Sicilia e Campania (26,1% e 25,9%). Il nostro Paese supera di 4,6 punti percentuali la media Ue.
Il dossier Istat evidenzia il ritardo in ambito europeo e la forbice a livello territoriale tra Centro-Nord e Mezzogiorno (70,2% e 47,7%). Resta forte in Italia anche lo squilibrio di genere, 72,3% degli uomini occupati contro il 52,5% delle donne.Aspettativa di vita tra le più alte,un anno meno al Sud.