Iran, 20enne indossa velo male. La polizia la picchia per punirla

Iran, 20enne indossa velo male. La polizia la picchia per punirla

Schiaffeggiata perché indossava il velo male. Sta scatenando un’ondata di polemiche un video diventato virale che mostra la cosiddetta “polizia morale” aggredire una ragazza in Iran perché indossava l’hijab in modo non appropriato. Le immagini disponibili su YouTube e rilanciate dal sito del Guardian mostrano alcune poliziotte spintonare e schiaffeggiare in volto la giovane sui 20 anni, che ha un velo rosso a coprire solo parzialmente il capo, fino a gettarla a terra. Il video sarebbe stato girato a Teheran.La ragazza, la cui identità non è stata rivelata, urla ripetutamente: “Lasciatemi andare, lasciatemi andate”. Il video in poche ore ha fatto il giro del web, spingendo il governo ad intervenire. Il ministro dell’Interno, Abdolreza Rahmani-Fazil, ha ordinato un’inchiesta sull’episodio avvenuto mercoledì, parlando di “un trattamento inusuale di una donna per mano della polizia morale. Anche la vice presidente iraniana, Masoumeh Ebtekar, ha criticato il “trattamento” riservato alla ragazza, twittando: “come si può giustificare?”. E aggiunge: “Condanno categoricamente questo comportamento e mi occuperò della questione. Questo è un trattamento duro e anti-religioso che nessun essere umano merita”.Il video, postato su Instagram da Masih Alinejad, attivista e giornalista iraniana che vive negli Usa e che ha promosso la campagna social ribattezzata “Mercoledì bianco” contro l’hijab obbligatorio, ha raggiunto in un giorno quasi 2,5 milioni di visualizzazioni e avuto oltre 26mila commenti, tra insulti e messaggi di solidarietà.