Treviso. Il legale della vittima: «Aveva problemi di salute, non poteva stare in cella»