Il Liverpool di Jurgen Klopp fa la sorpresa, e che sorpesa, al Manchester City di Pep Guardiola che esce da Anfield con le ossa rotte. I Reds, infatti, hanno vinto con un netto 3-0 al termine di un match dominato nel primo tempo. Dell’ex Roma Salah, Oxlade-Chamberlain e Mané i gol che hanno permesso al Liverpool di ipotecare in maniera totalmente inaspettata le semifinali di Champions League. Brutta batosta per una delle grandi favorite alla vittoria finale che ora dovrà compiere l’impresa, martedì in casa all’Etihad Stadium, per non veder sfumare il sogno di poter vincere la prima Champions League della sua storia. Sogna invece il Liverpool che vede più vicino l’accesso al turno successivo e sogna di poter vincere la sua sesta coppa dei campioni nella sua storia.Il Liverpool costruisce la sua vittoria con un grande primo tempo. Al 12′ Salah porta in vantaggio i Reds grazie a Salah che avvia il contropiede, arma il tiro di Firmino, Ederson para ma sulla respinta si avventa Salah che fa 1-0. Al 21′ I Reds raddoppiano con la bomba da oltre trenta metri di Oxlade-Chamberlain che lascia impietrito Ederson. Al 31′ Mané cala il tris di testa su assist di Salah. Nella ripresa il City aumenta i giri del motore ma il Liverpool controlla bene senza produrre niente in termini di occasioni da rete, ma non rischia praticamente mai di subire il gol del 3-1. Da segnalare un perplesso Guardiola a bordo campo che ha visto incassare la prima sconfitta stagionale in Champions League che potrebbe rivelarsi fatale in termini di qualificazione.