Governo Lega-M5s, per il ministero dell’Economia si fa il nome di Andrea Roventini

Nel totonomi per il governo giallo-verde, dal premier ai ministri, ci sono già i primi veti incrociati. Magari non espressi esplicitamente, ma “nei fatti”, spiega al Giornale un esponente della nuova maggioranza. Della Lega a M5s, dei pentastellati al Carroccio, ma anche dal Quirinale a personalità