Genova, ponte crollato. Salvini: “Seguiamo dalla sala operativa. Grazie a voi che salvate vite”

Genova è distrutta da una tragedia. In pieno agosto, il ponte Morandi è crollato spezzando auto, palazzi e persone.”Decine di morti”, dice il 118. E il numero di feriti per il momento non si conta ancora. Un pezzo del viadotto Polcevera sulla A10 è crollato per 200 metri e si è portato dietro tutto quello che ha incontrato. E mentre i soccorritori scavano a mani nude nella speranza di salvare vite, minstri e sindaci si recano sul luogo della tragedia.Il ministro dell’Interno Matteo Salvini si trova in questo momento nella sala operativa dei vigili del fuoco di Roma per seguire l’evolversi del crollo del ponte di Genova. “Stiamo seguendo minuto per minuto la situazione del crollo del ponte di Genova – scrive il vicepremier su Facebook -. Ringrazio fin da ora i 200 Vigili del Fuoco (e tutti gli altri eroi) che stanno già adesso lavorando per salvare vite”.Anche il governatore della Liguria, Giovanni Toti, ha scritto su Twitter: “Stiamo seguendo con grande apprensione l’immane tragedia che ha colpito #Genova, con il crollo di #ponte #Morandi. La protezione civile e tutti i nostri mezzi sono mobilitati per prestare #soccorso. Vi terremo aggiornati”. A fare eco a Salvini e Toti, c’è anche il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli: “Sto seguendo con la massima apprensione ciò che è accaduto a #Genova e che si profila come immane tragedia. Siamo in stretto contatto con Autostrade e stiamo andando sul luogo con il viceministro Rixi. La mia totale vicinanza in queste ore alla città”.Intanto, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana si è messo in contatto con il presidente della Regione Liguria: “Il mio primo pensiero è andato alle persone che sono rimaste coinvolte in questa terribile sciagura. Le nostre strutture di soccorso, i tecnici, presidi sanitari e personale medico e paramedico sono a disposizione per intervenire e collaborare nella gestione di questa emergenza. La nostra Agenzia regionale di emergenza e urgenza si è subito attivata ed è pronta a intervenire, così come la nostra protezione civile”.