Frizzi, il ricordo dei colleghi: “Sempre nei nostri cuori”

È passato un mese dalla morte di Fabrizio Frizzi. I colleghi che hanno lavorato con lui all’interno dello studio dell’Eredità hanno deciso di ricordare il conduttore con un necrologio pubblicato sul Corriere. Poche parole che però mostrano tutto l’affetto per il conduttore scomparso a soli 60 anni: “È passato un mese, sei sempre nei nostri cuori, con il tuo sorriso, la tua forza, la tua simpatia, la tua gentilezza e la tua straordinaria bontà d’animo. Ci manchi tantissimo”.Un gesto di affetto che di fatto ancora una volta sottoliena quanto sia indelebile il ricordo del conduttore tra i suoi collaboratori. Nessuno nel mondo del piccolo schermo ha dimenticato Frizzi. Quando era tornato in tv dopo il malore aveva di fatto lanciato una sorta di “inno alla vita” che i telespettatori non hanno affatto dimenticato: “L”Eredità è una gioia, fa bene anche al fisico. L”adrenalina sento che mi aiuta a stare meglio. Non è ancora finita. Se guarirò, racconterò tutto nei dettagli, perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando”, aveva detto. Poi la morte improvvisa che ha lasciato il vuoto nel mondo della tv e tra migliaia di telespettatori.