Firenze, inseguimento tra rom. Investito ragazzo su uno scooter: è in gravi condizioni

Paura a Firenze dove intorno alle 12.30, dopo una lite tra alcune persone di etnia rom, è partito un inseguimento. L’episodio è avvenuto in periferia, nella zona di via Canova, angolo via Simone Martini, vicino a un supermercato. Uno dei due uomini rimasto coinvolto nella lite a un certo punto è salito su un”auto e si è allontanato: nella fuga ha centrato in pieno un ragazzo italiano di 29 anni che passava di lì per caso, a bordo del suo motorino. Soccorso, è stato trasportato al policlinico di Careggi. Le sue condizioni sono gravissime.Le quattro persone coinvolte nella lite sono state fermate e portate dai carabinieri in caserma. Una delle auto dei due litiganti, dopo essere finita in una siepe, ha preso fuoco. I due rom, che sarebbero parenti, sono stati identificati e bloccati sul posto dai carabinieri, per essere poi interrogate dal pm di turno. Sono tutti domiciliati nel campo rom del Poderaccio. I motivi alla base del diverbio tra i soggetti rom sarebbero riconducibili a dissidi di natura familiare. “Sono sconcertato per ciò che è accaduto oggi a Firenze – ha detto il sindaco Dario Nardella – è un fatto inaccettabile. Siamo al fianco del ragazzo nostro concittadino ferito e della sua famiglia. Ringrazio le forze dell’ordine che hanno agito con straordinaria professionalità e hanno subito assicurato tempestivamente alla giustizia i responsabili, rivolgo un appello al ministro Guardasigilli perché sia assicurata la certezza della pena e chi ha sbagliato paghi fino all’ultimo giorno. Vogliamo giustizia, senza sconti”.