Roma. Matteo Mantero, con la laconica sbrigatività che gli è consueta, la questione la liquida così: “Non ci credo manco se lo vedo”. Il senatore savonese, grillino duro e puro, al secondo mandato dopo quello trascorso a Montecitorio dal 2013 al 2018, quando gli si dice della suggestione che è torna