L’area rimasta vuota dopo la demolizione del tempio del divertimento di Godega al centro di una controversia tra i proprietari e un ingegnere progettista