20.33
Entro giovedì prossimo arriverà la risposta sul possibile ritiro dei licenziamenti all’Embraco di Riva di Chieri.
L’azienda si è detta disponibile ma aspetta l’ok dalla casa madre Whirlpool.
E’ quanto emerso oggi al vertice in Prefettura a Torino tra l’azienda, i sindacati e il ministro Calenda. “Se ci diranno no la considereremo una dichiarazione di guerra”, ha detto Calenda, che ha anche sollecitato chiarezza sul recente accordo tra Embraco e governo slovacco:”Valutare se ci sono gli estremi di denuncia per aiuti di Stato”