Elezioni, alle 19 ha votato il 44% degli aventi diritto

In base ai dati raccolti dal Viminale, alle 19 l’affluenza alle urne nei 623 comuni che non includono la Sicilia è stata pari al 44%, in crescita rispetto a cinque anni fa quando però si votava su due giorni. Spicca fra tutte la Liguria: qui l’affluenza alle 19 ha superato il 48%.Si vota fino alle 23, lo scrutinio avrà inizio subito dopo. Quello di oggi è il primo importante test elettorale dopo la formazione del nuovo governo M5S-Lega.I cittadini sono chiamati ad eleggere i sindaci e i consiglieri comunali. L’eventuale turno di ballottaggio, nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, si svolgerà domenica 24giugno. Sono centonove i Comuni con oltre 15 mila abitanti, 20 i capoluoghi di provincia (Ancona, Avellino, Barletta, Brescia, Brindisi, Catania, Imperia, Massa, Messina, Pisa, Ragusa, Siena, Siracusa, Sondrio, Teramo, Terni, Trapani, Treviso, Vicenza e Viterbo), di cui sei – Ancona, Brescia, Catania, Messina, Siracusa e Vicenza – contano più di 100 mila abitanti.La Regione in cui più si vota è la Sicilia, con 137 Comuni (di cui 5 capoluoghi) e un milione e 643 mila elettori. Si vota anche per eleggere i consigli circoscrizionali del III e VIII Municipio di Roma Capitale.Quei paesi senza candidatiCuriosità: in sette paesi non si è trovato nessuno disponibile a candidarsi alla poltrona di primo cittadino (tutto è rinviato di un anno): si tratta di Rodero, in provincia di Como; Austis, Ortueri e Sarule, in provincia di Nuoro; Magomadas, in provincia di Oristano; Putigari in provincia di Sassari; San Luca, in provincia di Reggio Calabria.Guarda i risultati in tempo realeSul sito de il Giornale è possibile seguire lo spoglio in diretta dei voti, selezionando il Comune desiderato.