Due tedeschi sfilano portafogli a un napoletano

La vita è quella cosa che non ti finisce mai di stupire. Così può accadere anche che una coppia di tedeschi derubi un operaio napoletano su un aliscafo. I due, un uomo di 40 anni e una donna di 35, arrivano da Friburgo, che per la verità è nell’estremo Sud della Germania, praticamente due teutonici “terroni”. Erano sull’aliscafo da Napoli a Capri ma contrariamente alla gran parte dei loro concittadini in visita in Italia non erano in vena di sbigottite romanticherie ma di rapaci opportunità. Così hanno individuato un operaio che si stava recando sull’isola per lavoro (altro cliché tradito: l’italiano al lavoro e il tedesco a spasso) e sono riusciti ad alleggerirlo del portafogli contenente 50 euro. Quando è sceso dall’aliscafo l’uomo si è accorto della sparizione del portafogli e ha immediatamente sospettato dei due tedeschi, dei quali non gli era evidentemente sfuggito il comportamento circospetto. Così ha fermato una pattuglia di poliziotti in servizio di controllo al porto di Capri e ha indicato loro i probabili malfattori. I quali, quando hanno visto i poliziotti avvicinarsi ha loro, hanno provato goffamente a liberarsi della refurtiva. Se questa fosse una barzelletta i due avrebbero cercato un cassonetto per lo smaltimento dei portafogli rubati, ma siccome è solo cronaca hanno semplicamente buttato il maltolto in un cestino. La manovra non è sfuggita ai tutori dell’ordine, che hanno recuperato il portafogli, lo hanno restituito al suo proprietario e hanno fermato i due insoliti ladri, denunciandoli a piede libero per furto in concorso. Avendo noi italiani il dono dell’ironia, più probabile che il sindaco di Napoli offra loro la cittadinanza onoraria che un settimanale tedesco la copertina.