19.20
Dopo la morte di Riina,la guida di Cosa Nostra “non sembra ancora attribuita ad alcuno. Si prospetta una nuova epoca, quella della mafia 2.0”, mentre si registra una “minore pervasività della leadership” di Messina Denaro. Così nella relazione semestrale della Dia.
La’ndrangheta si “espande e radica fuori dalla Calabria”, al Centro-Nord. In Campania agiscono con “violenza quotidiana piccoli eserciti di ragazzi sbandati”. Infine, attivi nel traffico di droga e prostituzione “gruppi criminali nigeriani emergono per aggressività”.