15.56
“Vorrei fare mie le parole del procuratore nazionale antimafia De Raho:puniamo chi candida indagati. Gli elettori non votino i partiti che hanno liste lontane dall’etica”, ha detto Di Maio (M5S)in un post sul blog in cui attacca Berlusconi definendolo un”traditore che si spaccia per salvatore e che imbarca nel suo partito indagati e condannati”.
E su Fb, a proposito della querela annunciata da Berlusconi nei suoi confronti, per essere stato definito “traditore della patria”,Di Maio dice:”dato che è vero non mi preoccupo”.