03.24
Trump incassa un altro colpo dai giudici americani: la Corte Suprema ha bocciato la clausola residuale della legge sull’immigrazione che rende più facile l’espulsione degli immigrati che hanno commesso dei “crimini violenti”.
La sentenza (5 sì, 4 no):quel passaggio della legge è troppo vago per essere applicato, perché creerebbe incertezza e arbitrarietà, in violazione della Costituzione. A spezzare l’equilibrio Neil Gorsuch, nominato da Trump, ma che ha votato assieme ai giudici liberali.