18.59
Roberto Spada resta in carcere per i reati di lesioni personali e violenza privata, con l’aggravante del metodo mafioso. Lo ha deciso la Cassazione in relazione all’aggressione, avvenuta a Ostia il 9 novembre scorso, del giornalista Daniele Piervincenzi e del filmmaker Edoardo Anselmi di “Nemo”.
La Suprema Corte ha rigettato il ricorso della difesa contro l’ordinanza con cui il tribunale del Riesame di Roma, il 22 novembre 2017, confermò la custodia in carcere per l’indagato.