Autostrade, Salvini: “Revocare concessione? Penso sia il minimo”

Scontro nel governo per la revoca della concessione ad Autostrade. Il consiglio dei ministri di mercoledì scorso aveva lasciato poco spazio ai dubbi: il governo è apparso compatto nella decisione di togliere la concessione alla società. Ma nelle ultime ore le posizioni di Lega e Movimento Cinque Stelle cominciano a farsi distanti. I grillini di fatto l’ala pentastellata del governo mantiene la linea dura e le parole di Di Maio in questo senso sono inequivocapili: “La nostra intenzione è revocare la concessione ad Autostrade per l”Italia. La posizione del Governo è che chi non vuole revocare le concessioni ad Autostrade deve passare sul mio cadavere. C”è un volontà politica chiara. Si avvia una procedura, si va avanti”. Più moderata invece la posizione della Lega.Di fatto Salvini ha un po’ tirato il freno: “Stiamo lavorando con gli avvocati e di sicuro va rivisto tutto il sistema delle concessioni, c’è chi ha fatto soldi a palate e mentre registra a bilancio miliardi di utile rivede al ribasso le cifre per la sicurezza. Ma non è questo il momento di parlare di rescissioni di convezioni o di contratti, faremo il punto nel governo la settimana prossima, prima vediamo cosa succede”, ha affermato in un’intervista al Corriere della Sera. Una posizione che è in linea con quella del sottosegretario Rixi che ieri in un colloquio con HuffingtonPost ha di fatto invitato Autostrade a fare di più per potersi sedere al tavolo con il governo. Insomma l’esecutivo, dopo gli annunci di mercoledì, sembra vada incontro ad una spaccatura. Nel mezzo c’è una penale di 20 milioni di euro.Nel pomeriggio ai microfoni di TgCom24 il ministro degli Interni ha comuqnue rivendicato la linea assunta dal governo: “In consiglio dei ministri abbiamo approvato l”iter per la revoca della concessione, il percorso non durerà 15 giorni, ci saranno le controdeduzioni di Autostrade, i pareri, passeranno settimane, se non mesi ma sono evidenti le colpe della società, che ha incassato centinaia di milioni di euro di utili e non ha fatto quello che doveva. Mi sembra il minimo avviare le pratiche per rescindere il contratto”.