Treviso. L’Usl avviserà entro il 20 marzo le famiglie dei ragazzi che sono inadempienti in tutto o in parte  «Ma solo duemila sono realmente no-vax, registriamo un forte aumento delle coperture»